Walter Chiari, il ruolo più difficile di Alessio Boni

Accettare l’ingaggio per la miniserie in due puntate “Walter Chiari. Fino all’ultima risata” è stata una scelta entusiasmante ma nello stesso tempo particolarmente provante per Alessio Boni, che intervistato telefonicamente dall’Ansa ha definito questo ruolo come “uno dei più difficili della mia carriera”, ammettendo anche una certa ‘ansia da prestazione’.

alessio bono,walter chiari

“L’idea di riproporlo mi ha fatto tremare i polsi. Quando rientravo in albergo al termine delle riprese talvolta mi sono lasciato prendere dallo sconforto… Perché a differenza di Caravaggio, Puccini o altri personaggi, che da attore ho studiato e fatto miei, Walter era imprendibile: come avere di fronte dieci persone in una. Attore, presentatore, mimo”

E il pubblico ha molto gradito questo biopic, visto che 6 milioni e mezzo di italiani si sono sintonizzati su RAI 1 per rivivere sul piccolo schermo le vicende di Walter Chiari, vero pilastro del mondo dello spettacolo. “Chiari era geniale, un caso a parte nella storia della comicità e dello spettacolo italiani”, ha dichiarato l’attore. “Interpretarlo – conclude – mi ha arricchito come attore ma anche come uomo”.

alessio bono,walter chiari

Walter Chiari, il ruolo più difficile di Alessio Boniultima modifica: 2012-02-29T17:36:52+01:00da elamanu1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento