Sara Zanier: “Divento cattiva per fiction”

intervista a Sara Zanier

In “Centovetrine” Serena, il personaggio interpretato da Sara Zanier, riesce finalmente a sposare Damiano (Jgor Barbazza), ma i colpi di scena non mancheranno. A cominciare dalla sorellastra, Cecilia, che fino all’ultimo ci metterà il suo zampino. Come anticipa l’attrice a Tgcom24 “ne succederanno di tutti i colori, il mio personaggio si evolverà, in peggio”.

centovetrine,sara zanier,fiction, cattiva

Sara, cominciamo dal famoso matrimonio…
E sì, Serena finalmente si sposa, un evento tanto atteso. E devo dire che è stato davvero emozionante. Un’esperienza molto bella, ritrovarsi con l’abito bianco… Quando abbiamo girato la scena c’era molta tensione, d’altronde amo molto il mio personaggio.

E tua sorella Cecilia, che ama il tuo Damiano, non si è intromessa…
No, ma ne succederanno delle belle. Non posso anticipare nulla..

.  Il tuo personaggio cambierà?
Diciamo che si evolverà, in peggio. Ci sarà qualcosa di diverso, dei veri colpi di scena.

Reciti ormai da quattro anni nella soap, che doveva chiudere e che invece è finita in prima serata…
Centovetrine è una soap molto amata. Dobbiamo ringraziare i fan che ci hanno sempre sostenuto, sono loro la nostra vera anima.

Nella fiction hai una sorella invidiosa, nella vita vera che rapporto hai con tua sorella Manuela (cantante, ex allieva di “X Factor”)?
 Bellissimo, siamo molto unite. Lei continua a fare musica. E anche se pochi lo sanno è una dei superstiti del naufragio della nave Costa Concordia, era lì in quanto parte dello staff. Abbiamo vissuto dei momenti terribili, per fortuna è andato tutto bene.

Nei progetti di Sara c’è anche il cinema?
 Certo, è il mio grande sogno. Amo la tv, ma il grande schermo dà emozioni diverse. E poi c’è il mio regista del cuore, Giuseppe Tornatore, per me sarebbe un onore lavorare con lui.

Sara Zanier: “Divento cattiva per fiction”ultima modifica: 2012-03-01T11:48:00+01:00da elamanu1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento