Dimmi come fai l’amore e ti dirò per chi voti

Tra il serio e il divertito, la rivista francese Video Hot ha fatto un sondaggio tra i transalpini per capire la relazione tra orientamento politico e attitudini sessuali. I risultati sono piuttosto divertenti, anche se non lontani dai soliti stereotipi.

sinistra, destra, sesso, francia, insoddisfatti

Se ne evince che gli elettori moderati di destra sono più stabili, hanno più probabilità di vivere una relazione di coppia duratura e di arrivare in maniera “convenzionale” al matrimoni. I più inclini al “ripopolare” la Francia sarebbero i reazionari sostenitori di Marine Le Pen, che dichiarano di avere almeno tre rapporti alla settimana, superando di gran lunga la media nazionale.

 La disinibizione è invece a sinistra: l’81% delle donne progressiste dichiara di fare sesso orale, contro il 69% delle votanti a destra. Ma la fellatio è ancora più comune per chi si dichiara vicino alla sinistra extraparlamentare (92%). Anche il sesso anale sarebbe più comune tra i simpatizzanti di sinistra.

Ovviamente, come nota il responsabile dello studio Francois Kraus, le pratiche sessuali si sovrappongono con l’età dei votanti. Quelli che votano a sinistra sono in media più giovani rispetto a quelli di destra.
 
E sulla fedeltà? Anche ingannare il coniuge è sarebbe una pratica più diffusa a sinistra: il 35% degli elettori di sinistra hanno avuto una relazione extraconiugale. Del resto anche i seguaci di Sarkozy non sono immuni al tradimento (29%).
 
“Ma attenzione – spiegano i ricercatori – essere insoddisfatti dei partiti politici influisce anche sulla sessualità e chi vota partiti che difficilmente andranno in parlamento generalmente sono sessualmente insoddisfatti”. Una regola valevole solo per la Francia?

Dimmi come fai l’amore e ti dirò per chi votiultima modifica: 2012-03-31T23:30:00+02:00da elamanu1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento